Ardour 2.2 – uno studio di registrazione a costo zero

Ardour 2.2 è stato rilasciato oggi ed è disponibile in una versione per Linux e in una nativa (senza X11) per MacOSX.

ardour_logo.jpg

Ardour è una potente Digital Audio Workstation con cui è possibile fare registrazione multitraccia, editing, postproduzione e tutto quello che serve per l’audio professionale. Questa versione raggiunge nuovi sorprendenti livelli di produttività.

Se avete una buona scheda audio supportata ( con una decina di canali), mettere su uno studio di registrazione professionale basato sul software opensource Ardour e su altri software che gli fanno da corollario, è un’operazione relativamente semplice.

ardour-main.jpg

I software corollario a cui accennavo sono il server audio Jack e la sua comoda interfaccia grafica QJackCtrl, il software per la masterizzazione audio Jamin (no, non è un masterizzatore di CD!), vari set di plugin audio LADSPA (simile a VST) per migliorare o correggere il materiale sonoro e possibilmente altro. Ogni applicazione svolge il suo compito in stile tipicamente “unix”, e l’interazione tra queste differenti parti ha come risultato un ecosistema virtuoso di trasparente suddivisione dei compiti.

È passato ormai un po’ di tempo dall’ultima volta che ho usato Ardour per fare i miei esperimenti e proporli alla band. Adesso a) sono più impegnato o più pigro per avventurarmi nel sempre affascinante mondo della produzione audio e sopratutto b) il mio attuale batterista è letteralmente pazzo per queste cose e quindi lascio fare a lui 🙂

Se volete aprire uno studio di registrazione a basso costo sappiate che Ardour è una soluzione adottata già adesso nella “vita reale” da diversi produttori.

Buona musica!

Un commento su “Ardour 2.2 – uno studio di registrazione a costo zero”

Lascia un commento