Archivi tag: web

Alertra: testare il proprio sito web da tutto il mondo

alertra-scrnshot
Siete dei webmaster e avete la necessità o l’interesse di testare la raggiungibilità del vostro sito da parte degli utenti sparsi per il mondo? Esistono molti servizi che fanno il “ping” da remoto, ma il servizio Spotcheck di Alertra vi permette di fare un test da ognuno dei loro server di monitoraggio con una sola richiesta. Si otterrà un elenco dei server di partenza e dei risultati ottenuti anche in termini di tempo di risposta.

Ognuno dei server è un link cliccabile, che fa accedere ad una pagina di approfondimento che vi darà preziose informazioni sul risultato ottenibile: i messaggi di risposta del server web, i tempi di risposta, gli header http ed i primi 4kbyte di contenuto della pagina. Può essere quindi un prezioso strumento per tenere sotto controllo il vostro webserver e per tenere traccia dei tempi di raggiungibilità da tutto il globo. Nell’immagine compare il risultato del test condotto sul webserver di Downloadblog. Segnalo anche host-tracker.com, un altro ottimo servizio con finalità analoghe. Continua la lettura di Alertra: testare il proprio sito web da tutto il mondo

Google lancia App Engine, la soluzione integrata per le applicazioni web

Google App EngineDurante il Google Campfire One, un meeting organizzato da Google e dedicato agli sviluppatori, Google ha presentato Google App Engine, una soluzione integrata e scalabile che mira a contrastare Amazon Web Services (S3, EC2 e SimpleDB), per ospitare e far funzionare applicazioni web.

Parliamo di soluzione integrata in quanto diversamente dalla soluzione proposta da Amazon che permette di utilizzare anche solo uno dei propri servizi, ad esempio S3 per ospitare online i file, le componenti di Google App Engine sono interdipendenti, cioè possono funzionare solo tra loro (almeno al momento): Big Table, il sistema per la gestione di database già utilizzato da tempo per molte applicazioni e servizi di Google può funzionare solo con le applicazioni che girano sui server di Google e con dati ospitati sul Google File System.

L’unico linguaggio attualmente supportato è Python, utilizzato per molti servizi di Google, e il cui creatore Guido Van Rossum è stipendiato da Google per continuare a sviluppare questo linguaggio: questa notizia non potrà che far felici gli organizzatori della seconda edizione della PyCon, conferenza dedicata a questo linguaggio di programmazione.

Attualmente il servizio è in fase di beta test pubblico limitato ai primi diecimila sviluppatori in forma gratuita con alcune limitazioni sullo spazio a disposizione e sul numero di pageview (500 MB e 5 milioni di pagine): quando verrà lanciato queste limitazioni spariranno e il servizio diverrà a pagamento ma ancora Google non ha comunicato i prezzi delle soluzioni.
Le API dei servizi di Google sono già integrate e questo permetterà di utilizzare ad esempio i Google Account.

Robert Scoble ha mandato in streaming l’evento di presentazione, che può essere rivisto su Qik, qui e qui, mentre sotto potete osservare il video di presentazione del servizio.

Intanto è già stato lanciato il nuovo blog dedicato al servizio.

Continua la lettura di Google lancia App Engine, la soluzione integrata per le applicazioni web

22 siti Web dove guardare la TV online Gratis

Ecco a voi una favolosa lista di 22 siti web dove poter guardare gratutitamente la TV online.

  1. MyEasyTV :narrow: 3.000 canali da tutto il mondo, notizie, musica, intrattenimento, film etc.
  2. FlickPeek :narrow: Serie TV, film e cartoni.
  3. TVU Networks :narrow: Notizie, musica, cartoons, film, etc.
  4. Beeline TV :narrow: Canali da tutto il mondo organizzati alfabeticamente.
  5. TurboChannels :narrow: Canali divisi per tema, trasmette film, musica, etc.
  6. ChannelKing :narrow: Notizie, clima, moda, adulti, etc.
  7. TV-Video :narrow: Serie TV online, Prison Break, House, Lost, Heroes, etc.
  8. Live-Online-TV :narrow: Canali da vari paesi.
  9. 9Cast :narrow: Sito con vari canali.
  10. Streamick :narrow: 430 canali da tutto il mondo per categoria.
  11. JumpTV :narrow: Più di 250 canali da tutto il mondo.
  12. LordOfTV :narrow: 1000 canali di musica, intrattenimento, adulti, viaggi.
  13. Online-Television :narrow: molti canali divisi per categoria.
  14. TVsPlanet :narrow: Canali relativi a ogni regione
  15. TVlizer :narrow: Circa 390 canali da tutto il mondo
  16. Live Wtv :narrow: Film, intrattenimento, musica, etc.
  17. ViewMyTV :narrow: Canali relativi a numerosi argomenti
  18. Watchutv :narrow: 1200 canali per ogni tematica, etc.
  19. Online TV Channles :narrow: Oltre 1500 canali da tutto il mondo.
  20. PLZTV :narrow: Più 200 canali diversi da tutto il mondo. Fonte
  21. Tv-live.it :narrow: Musica, radio, TV da tutte il mondo, seria A italiana
  22. LikeVid: centinaia di canali TV, zona hard


Continua la lettura di 22 siti Web dove guardare la TV online Gratis

Disegna e ordina la tua biancheria da letto online

Per chi ama circondarsi da un design moderno e di tendenza ma sopratutto originale e unico ecco un nuovo sevizio online. Inmod vi fornisce un completo set di strumenti creativi per disegnare ed eventualmente ordinare online, la propria biancheria da letto, scegliendo da un’ampia gamma di tessuti, colori e stili diversi.

Continua la lettura di Disegna e ordina la tua biancheria da letto online

Taglia, Copia E Incolla Il Web: cliPcliP

cliPcliP è, in sostanza, uno strumento di social Bookmarking, che permette di salvare ed effettuare una raccolta di quello che ti piace di più di un sito, ritagliandolo da una pagina web qualsiasi e salvandolo come in una applicazione di social Bookmarking, appunto.
Come altri siti di tal genere, consente di creare contenuti e inviare informazioni, ma mentre i primi siti di social Bookmarking non conservavano la formattazione al momento del salvataggio, cliPcliP al contrario, grazie ad un sistema molto avanzato, è in grado di conservare intatti i contenuti salvati, sia sotto l’aspetto grafico che contenutistico.
Guarda la demo.

Continua la lettura di Taglia, Copia E Incolla Il Web: cliPcliP

Lista completa dei migliori strumenti online per testare il proprio sito Web

Test

Questo articolo è dedicato a tutti i webmasters che vogliono testare il proprio sito in maniera efficiente: Internet mette a disposizione strumenti gratuiti che possono fornire informazioni davvero utili per poter ottimizzare la propria “creatura” e renderla accessibile a tutti. Ecco una lista delle migliori risorse per testare grafica, tempi di caricamento, popolarità, qualità del codice, etc., in maniera semplice e veloce.

Partiamo innanzitutto dalla grafica: Browsershots è uno strumento che vi permette di testare le modalità con cui il vostro sito viene visualizzato dai vari browsers, che girano su vari tipi di sistema operativo.

 BrowserShots

Trattasi di un servizio davvero utile per verificare se il codice del vostro tema (o template) è compatibile con i browsers dei vostri visitatori, e di conseguenza, capire se tutti lo stanno visualizzando in maniera corretta. Avete la possibilità di effettuare i seguenti test:

  • Linux: BonEcho, Dillo, Epiphany, Firefox, Flock, Galeon, Iceape, Iceweasel, Kasehakase, Konqueror, Minefield, Mozilla, Navigator, Opera e SeaMonkey;
  • Windows: Firefox, Flock, K-Meleon, Microsoft Internet Explorer, Navigator, Opera, Safari e SeaMonkey;
  • Mac OS: Firefox e Safari;
  • BSD: Epiphany, Galeon, Opera e SeaMonkey

Potete inoltre impostare alcune opzioni, come:

  • Dimensione dello schermo;
  • Profondità del colore;
  • Javascript
  • Java
  • Flash

Il servizio è disponibile anche in lingua italiana; dopo aver impostato il test, inserire l’indirizzo del proprio sito Web e cliccare “Invia“. Per visualizzare i risultati, ovvero gli screenshots, si deve attendere parecchio tempo, quindi è consigliabile aggiungere la pagina nei preferiti e tornarvi dopo una mezzora.

In alternativa, potete utilizzare IE NetRender, un altro servizio simile, ma molto più veloce: in questo caso, però, potete effettuare il test solamente con le varie versioni di Microsoft Internet Explorer.

Per visualizzare invece un’anteprima di come il vostro sito viene visualizzato dai dispositivi mobile, potete utilizzare BrowserCam oppure il simulatore di Opera Mini.

Procediamo con il test della velocità di caricamento delle vostre pagine Web, un dato importante, dal quale potrete capire se dovete togliere dalla vostra home page, o da qualsiasi altra pagina del sito, codice che rallenta l’accesso ai vostri contenuti. Potete utilizzare Pingdom, che vi fornisce i tempi di caricamento della pagina, assieme ai files immagine, CSS, animazioni in Flash, etc. Logicamente, i tempi di caricamento, dovrebbero rientrare in limiti ragionevoli. Basta inserire nell’apposita casella di testo l’URL del proprio sito e cliccare “Test now“.

Pingdom

In alternativa si può utilizzare Firebug, un componente aggiuntivo per Firefox, che individua gli elementi che rallentano il caricamento di una pagina Web: premere F12, selezionare “Go to all” e poi “Net“.Nei casi in cui, la navigazione nel vostro sito, risulti particolarmente lenta, ma ciò non dipende da come avete costruito le vostre pagine Web, potete verificare quanti (e quali) siti vengono ospitati sul vostro stesso server con Reverse IP Domain Check: tali informazioni vi daranno un’idea generale della situazione, per poi eventualmente parlarne con il proprio servizio di Web Hosting (talvolta ci sono dei siti che consumano parecchie risorse a scapito delle performances degli altri siti ospitati sullo stesso server).

Reverse IP Domain Check

Potete inoltre utilizzare TestEverything, uno servizio che mette a disposizione ben 128 strumenti per testare il vostro sito in maniera efficiente:

 TestEverything

In particolare, avete a disposizione:

  • CSS e HTML Validators
  • Strumenti SEO
  • Servizi Social
  • Proxies Web
  • Strumenti di rete
  • Strumenti di testo
  • Strumenti per immagini
  • Altri strumenti

in un’unica applicazione Web. Si tratta di uno dei servizi più completi in circolazione.

Se volete testare la popolarità del vostro sito, potete utilizzare Popuri.us, che vi permette di conoscere, ad esempio, il vostro Pagerank, Alexa Rank, numero di backlinks Google, Yahoo, Technorati, e altre informazioni utili in maniera veloce.

 Popuri.us

Con SocialScan potete conoscere la popolarità del vostro sito nei siti social più popolari della Rete, come Delicious, Digg, StumbleUpon, Reddit, MyWeb, Technorati, Shadows, BlogLines, Simpy, BlinkList, Diigo e Furl.

SocialScan

Un servizio simile è SocialMeter.

Se conoscete altri servizi per testare il proprio sito, potete contribuire alla lista effettuando una segnalazione nell’apposita sezione per i commenti, grazie.

Continua la lettura di Lista completa dei migliori strumenti online per testare il proprio sito Web

Una mappa con tutti i domini nazionali

mappa domini nazionali ccTLD

Facciamo un breve ripasso con l’aiuto di Wikipedia. I domini di primo livello (TLD, top-level domain) stanno ad indicare l’ultima parte del nome di dominio internet, la sigla alfanumerica dopo il punto più a destra in un indirizzo internet. Per esempio com, org, net. Tra questi alcuni, spesso formati da due lettere, indicano la nazionalità (country code top-level domain o ccTLD), come it, us, fr.

John Yunker ha pensato di costruire una mappa del mondo con tutti i codici nazionali (ccTLD). La mappa infatti è rappresentata da 245 ccTLD posizionati sullo stato di appartenenza, con colori differenti per una rapida consultazione grazie alla legenda posta sotto. La dimensione di ogni ccTLD è proporzionale al numero di abitanti, fatta eccezione per Cina e India adattati per esigenze grafiche.

Insomma si tratta di uno di quei lavori adorati dai geek e che comunque darebbe un tocco di originalità sui muri delle aziende del mondo IT. E’ possibile ordinare questa stampa (24×36 pollici) al prezzo di $30.

Continua la lettura di Una mappa con tutti i domini nazionali

Annotate Links: stampare una pagina web con tutti i link

Annotate Links, stampa con link della pagina web

Stampiamo spesso una pagina web per rileggerla comodamente o per conservarne una copia. Purtroppo facendo questa operazione, non è possibile avere i link presenti nella pagina stampata, fatta eccezione per l’indirizzo del sito web di cui vogliamo la versione cartacea.

Annotate Links è una ottima utility che consente di ottenere una stampa corredata dagli indirizzi citati nella pagina. Si tratta di uno script per Greasemonkey, la popolare estensione per Firefox. Una volta installato lo script, quando da Firefox si lancerà una anteprima di stampa di una pagina web, Annotate Links provvederà ad aggiungere un numero progressivo ad ogni link presente ed a piè di pagina fornirà la lista degli indirizzi corrispondenti, opportunamente numerati.

Nell’immagine, il risultato dell’anteprima di stampa di una parte del post sulle immagini dei nuovi uffici di Google a Zurigo, con i link “annotati” da questa utility.

Continua la lettura di Annotate Links: stampare una pagina web con tutti i link

Audiko: Creare una suoneria personalizzata

Audiko

Audiko è un servizio web che permette di creare , in modo facile e veloce, una suoneria personalizzata per il nostro cellulare a partire da un brano musicale.Come vedete nella home del sito, i passaggi da svolgere sono solo 3:
– Upload del file audio o inserimento dell’URL nel caso questo si trovi in Internet;
– Selezione della parte desiderata del brano;
Download della suoneria sul proprio PC oppure sul cellulare grazie al link WAP.

Una volta creata la suoneria questa verrà inserita nella galleria del sito dove vengono raccolte tutte le suonerie create dagli utenti.
Il sito, tra l’altro, non necessità di registrazione. Continua la lettura di Audiko: Creare una suoneria personalizzata

Google Sites rende facile la pubblicazione collaborativa di pagine web

Google Sites, ritorna Jotspot integrato con i servizi di Google
Ha richiesto più tempo del previsto l’integrazione di Jotspot nella grande famiglia dei servizi offerti da Google: questo servizio che permette la creazione di pagine web che possano contenere testo, immagini, video, calendari, grazie ad un sistema wiki semplificato si chiama ora Google Sites.

Questo nuovo servizio va ad integrare l’offerta che Google propone al mondo delle piccole imprese, ma che viene offerto gratuitamente anche a tutti gli utenti con necessità di gestire la collaborazione e il lavoro in gruppo, ma con limitazioni sullo spazio di storage a 10GB.
Le versioni Premier e Educational prevedono una maggiorazione di questo tetto di 500MB per ogni utente.

Non c’è traccia della complessità del codice normalmente utilizzato nella scrittura dei wiki e l’integrazione con Google Docs e i widgets di iGoogle è abbastanza semplice: le potenzialità dello strumento sembrano parecchie se pensiamo alla possibile integrazione in queste pagine di strumenti come la chat di Google Talk , il calendario, i grafici generabili da Google Spreadsheets, la possibilità di inserire dati nei fogli elettronici tramite le form.

Una pagina realizzata con Google SitesOgni modifica che viene eseguita sulle pagine viene registrata in modo da poterne tenere traccia ed eventualmente tornare indietro ad una versione precedente.

Nel consueto stile di Google, in una sola parola, semplicità: pensare a Google Sites come un concorrente di altre soluzioni come Lotus Notes o Sharepoint può sembrare una esagerazione, ma se consideriamo quali funzionalità vengono maggiormente utilizzate dagli utenti e ai costi che queste soluzioni hanno, rispetto a quanto chiede Google, credo che si possa affermare che ci sono le basi per una concorrenza soprattutto nella fascia delle piccole e medie aziende, senza considerare tutti quei gruppi di lavoro che ad un costo molto basso potrebbero avvalersi di una serie di strumenti collaborativi. Continua la lettura di Google Sites rende facile la pubblicazione collaborativa di pagine web