Caputo's blog

Informatica, tecnologia, programmazione, fai da te, papercraft e papertoy

Aptana: alternativa a Dreamweaver

Maggio 16th, 2008 by Giovanni Caputo

L'immagine “http://www.aptana.com/themes/aptana/logo.png” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Aptana è un ottimo editor opensource (Eclipse Public License) multipiattaforma per la programmazione web, con relativi linguaggi di scripting.

Aptana si presenta come un IDE, un ambiente di sviluppo integrato che permette di creare siti e applicazioni dinamiche per il Web.

I linguaggi che possono essere utilizzati sono Javascript, PHP, Ruby, fogli di stile CSS e AJAX, integrando il proprio codice direttamente all’interno della struttura HTML delle pagine.

Inoltre, per chi si sta già dedicando allo sviluppo sulla nuova piattaforma Adobe Air o su SDK per iPhone, Aptana permette l’interoperabilità in modo semplice e trasparente.

Download Aptana

Read the rest of this entry »

Category: Novità, Open Source, Programmazione, Siti Web, Tecnologia, tutorial | No Comments »

Rilasciata l’alpha di Adobe AIR per Linux: ecco come installarla

Aprile 3rd, 2008 by Giovanni Caputo

È stata rilasciata la prima alpha di Adobe AIR per Linux. Finalmente, a circa un mese dall’uscita delle versioni per Windows e Mac, anche gli utenti Gnu/Linux, potranno usufruire delle innovative funzioni del software. AIR è stato pensato per «unire il meglio di internet con il meglio del desktop», ha spiegato Mike Downey, Group Manager of Platform Evangelism in Adobe. Insomma, lo stesso concetto che sta alla base di altri software come Prism. Con il nuovo prodotto Adobe si può infatti eseguire le applicazioni web direttamente sul nostro desktop, anche quando si è offline. La versione per Linux, è ancora in alpha, e quindi molte funzioni non sono ancora state implementate. Per poter funzionare richiede una distriduzione recente (Ubuntu, Suse, ecc), Gnome o Kde come Desktop Environments, e Deb o Rpm come gestore pacchetti. Inoltre, per ora è supportata solo la lingua inglese, anche se la versione finale includerà il supporto per altri linguaggi.

Installazione di Adobe AIR e delle applicazioni

Per prima cosa scarichiamo l’installer dal sito ufficiale.

Apriamo il terminale e spostiamoci nella directory in cui abbiamo installato il programma, ad esempio:

cd Programmi

Ora rendiamo l’installer eseguibile

chmod +x adobeair_linux_a1_033108.bin

e avviamolo:

./adobeair_linux_a1_033108.bin

Così avrà inizio l’installazione, accettiamo i termini della licenza ed attendiamo che il termini il processo. Il software verrà installato in “/opt/Adobe AIR”, e sarà reperibile dal menù applicazioni-altro. Cliccate su “Adobe AIR Applcation Installer” e vi si aprirà un semplice selettore file dal quale navigare fino all’installer dell’applicazione Air desiderata, con estensione .air. Naturalmente per ora non ne avrete nessuna, ma potete scaricarne una tra quelle sviluppate da Adobe per dimostrare le potenzialità del programma, ecco la lista. Io ad esempio ho installato Fresh, un ottimo feed reader e RoadFinder, che combin maps e googgle maps in un unica applicazione. Scegliete il programma che preferite, scaricatelo e apritelo; l’installazione dovrebbe partire in automatico. Se tutto va per il verso giusto dovreste trovarvi la voce AIR Exemple nel menu applicazioni.

Bisogna tener presente che si tratta di una versione preliminare, che quindi va ancora migliorata. Il fatto però che sia finalmente disponibile anche per gli utenti Gnu/Linux è sicuramente una buona notizia. Read the rest of this entry »

Category: Novità, Open Source | No Comments »