Caputo's blog

Informatica, tecnologia, programmazione, fai da te, papercraft e papertoy

Conditional-CSS: differenziare css in base al browser

Agosto 27th, 2008 by Giovanni Caputo

I Conditional-CSS permettono ai browser di verificare delle condizioni e quindi di attivare o meno alcune proprietà di una classe in base al tipo di browser.
Esempio

.box {
width: 400px;
[if IE 6] width: 600px;
padding: 100px 0;
}

In questo caso se il browser utilizzato è Internet Explorer 6 la larghezza della nostra classe chimata box sarà larga 600 pixel altrimenti 400 pixel

Sintassi Base

[if {!} browser]

[if IE] oppure se è diverso da IE6 [if ! IE]

[if {!} browser version]

[if IE 6] oppure se è diverso da IE6 [if ! IE 6]

[if {!} condition browser version]

[if lt IE 6] oppure se non è Minore di IE6 [if ! lt IE 6]

Browser

  • IE – Internet Explorer
  • Gecko – Gecko based browsers (Firefox, Camino etc)
  • Webkit – Webkit based browsers (Safari, Shiira etc)
  • Opera – Opera’s browser
  • IEMac – Internet Explorer for the Mac
  • Konq – Konqueror
  • IEmob – IE mobile
  • PSP – Playstation Portable
  • NetF – Net Front

Condizioni

  • lt – Minore di
  • lte – Minore di o Uguale a
  • eq – Uguale a
  • gte – Maggiore di o Uguale a
  • gt – Maggiore di

Per quanto riguarda l’iclusione di fogli di stile su piattaforme server come PHP, C, C# è possibile utilizzare il sito opensource conditional-css.com

Questo post è stato postato mercoledì, Agosto 27th, 2008 at 14:23 nella categoria Programmazione. Tags:, , .
Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo attraverso RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o trackback dal nostro sito.

5 responses about “Conditional-CSS: differenziare css in base al browser”

  1. @nonimo said:

    Articolo di *****.
    Magari specificavate che sta cosa funziona solo in PHP e non nei fogli di stile CSS.

  2. Giovanni Caputo said:

    In realtà non funziona con PHP, ma sono dei conditional tag per CSS!!!

  3. bigV said:

    X anonimo prima di postare cazzate vai a studiare idiota.

    I css condizionali lavorano a lato client e sono gestiti dal browser cha si occupa del parsing dell’html della pagina. Inoltre i css condizionali hanno delle specifiche di funzionamento abb chiare a mio avviso e ti basta fare 1 file html e 2-3 css per testarne il funzionamento.

    Quindi prima di dire cazzate studia! certo a volte si trovano articoli inutili ma questo non lo è. Anzi è chiaro e ti da dei buoni spunti per testare i css condizionali, quindi mio caro anonimo idiota… prima di dire “merda” taci e studia!

  4. Giovanni Caputo said:

    I css che io ho presentato nell articolo lavorano lato client. Il link finale nell’articolo, invece, presenta una tecnologia particolare; permette di utilizzare css condizionali tramite server. In realtà sono molto diversi dai css condizionali, però potrebbero essere utili e per questi li ho voluti presentare.

    Dispiacere aver avuto dei tuoi insulti gratuitamente, però la prossima volta leggi attentamente..

    ciao e grazie per il tuo commento

  5. kYMYa said:

    Proprio quello che cercavo. Non mi andava di replicare un foglio di stile per ogni piattaforma per cambiare un solo parametro! grazie a questo articolo, adesso ho un solo foglio di stile! Thanks!

Lascia un commento

You must be loggati to post a comment.