Caputo's blog

Informatica, tecnologia, programmazione, fai da te, papercraft e papertoy

Adeona: localizza il portatile in caso di furto

luglio 20th, 2008 by Giovanni Caputo

Adeona: Private, Reliable, Open SourceEsistono molti software che ci consentono di bloccare il pc in caso di furto ma anche dei software che ci consentono di ritrovare il computer portatile, tra questi si distingue Adeona perchè gratuito (open source), utilizza delle connessioni sicure (OpenDHT) ed è anche multipiattaforma (Windows, Mac OSX, GNU/Linux).

Utilizzo

Installando il programma questo crea un file che salveremo su una mail o su una pendrive. Se dovessero rubarci il portatile e se qualcuno dovesse accenderlo vi basterà installare il programma su un altro computer e aprire quel file che avete salvato in precedenza. Questo file “pingherà” (comunicherà) con i server più vicini e vi dirà in che zona si trova il computer (si capisce dal nome del server)

Come si Installa il Adeona?

– Installazione Windows (XP/Vista)

Scaricate il programma da qui e continuate a leggere sotto dopo le varie installazioni.

– Installazione Mac OSX (Tiger/Leopard)

Sul Mac è possibile anche fare una bella foto al delinquente a patto che abbiate installato prima isightcapture.

Poi scaricate da QUI la versione con foto del furfante e da QUI la versione senza foto del furfante (se non avete la web e isightcapture è consigliabile quest’ultimo).

– Installazione su GNU/Linux (da adattare in base alla distro utilizzata)

1– Scaricate il file .tar.gz da QUI

2– Verificate che siano installati questi pacchetti:

  1. OpenSSL
  2. traceroute
  3. cron
  4. iwconfig [optional]

e se non sono installati installateli tramite il vostro gestore di pacchetti.

3– Lanciate i seguenti comandi dalla vostra Shell o dal vostro Terminale:

  1. tar xzf adeona-0.2.1.tar.gz
  2. cd adeona/
  3. ./configure
  4. sudo make install
  5. sudo crontab -e then add the crontab entry echo‘d by the install script

Se ci sono problemi provate a leggere QUI.

Ora parte la configurazione, che faccio?

Sulla prima finestra clicchiamo su Next

Sulla seconda finesta idem (sempre Next)

Sulla terza finestra clicchiamo su Install

Sulla quarta finestra ci chiederà di inserire una password e di confermarla, scriviamo la nostra password e scriviamola da qualche parte per non dimenticarla (è importantissima vi servirà poi per ritrovare il vostro pc)

Poi vi farà salvare un file “.OST” che dovete custodire gelosamente. Questo è il famoso file da salvare su una pendrive o su un indirizzo mail.

Ora mi hanno rubato il portatile, come faccio a recuperarlo?

Installiamo di nuovo il software su un altro computer e apriamo Adeona Recovery

Aprendolo Adeona vi chiederà di selezionare il file (.OST) che avete salvato in precedenza.

Una volta aperto occorre inserire la password et voilà verrà fuori una con l’elenco dei server a cui si è collegato il pc.

Sito web ufficiale: Adeona

FOnte: http://www.tecnonews.org

Questo post è stato postato domenica, luglio 20th, 2008 at 16:54 nella categoria Open Source, programmi, Siti Web. Tags:, , , , , , .
Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo attraverso RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o trackback dal nostro sito.

1 response about “Adeona: localizza il portatile in caso di furto”

  1. Adeona: localizza il portatile in caso di furto | Plim! Blog Aggregator said:

    […] Articolo di Giovanni Caputo. Leggi l’articolo intero. […]

Lascia un commento

You must be loggati to post a comment.