Caputo's blog

Informatica, tecnologia, programmazione, fai da te, papercraft e papertoy

TXTcollector unisce i file di testo

marzo 21st, 2008 by Giovanni Caputo

TXTcollector: unire files di testoTXTcollector svolge un compito facile, ma di estrema utilità: permette infatti di salvare più file di testo (quelli con estensione txt) in un unico documento, più comodamente leggibile e maneggevole. Si pensi per esempio a kilometrici files di log da analizzare, su cui fare raffronti o statistiche, oppure a documenti divisi in un file per capitolo, che possono essere uniti senza stare a fare chissà quante operazioni di copia e incolla.

Il programma è realizzato da BlueFive Software, l’estensione web di David De Groot ed è rilasciato (come altri a disposizione sul sito ufficiale) come freeware, disponibile per tutte le versioni di Microsoft Windows (dal preistorico 95 all’odierno Vista). Una volta scaricati i 690KB di TXTcollector, basta aprire il file zippato e lanciare la veloce procedura di installazione: terminerà in un attimo e si potrà avviare il programma, che si presente con una interfaccia scarna ed essenziale (vedi immagine). In alto va inserita la directory in cui sono presenti i files da unire (tramite il pulsante “browse directory”) e selezionato il tipo tra quelli a disposizione (non solo txt ma anche htm, ini, inf, log, reg, csv), dopodichè si settano le semplici impostazioni di separazione tra la fine del contenuto di un file e l’altro e si procede cliccando sull’unico altro pulsante per fare il merge; istantaneamente appare la classica finestra per il salvataggio del file così creato, che potremmo poi aprire.

Sebbene non si tratti della killer application del 2008, questo software può risultare molto utile, specialmente per gli amministratori di sistema o di rete, o per coloro che hanno spesso a che fare con log kilometrici ma spezzettati in diversi files, che devono essere analizzati, o in cui si deve ricercare un particolare dato.

Fonte: downloadblog

Questo post è stato postato venerdì, marzo 21st, 2008 at 09:44 nella categoria programmi. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo attraverso RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o trackback dal nostro sito.

Lascia un commento

You must be loggati to post a comment.